Comunicazioni della Presidenza

15-12-2016

Migranti, Regolamento SPRAR: lettera della Presidente dell’ANPCI al Presidente del Consiglio, al Ministro dell’Interno ed al Ministro degli Affari Regionali.

COMUNICATO
La Presidente

Ill.mo Presidente del Consiglio
On. Paolo Gentiloni
Palazzo Chigi
Roma
presidente@pec.governo.it

Ill.mo Ministro dell’Interno
On. Domenico Minniti
Palazzo Viminale
Roma
gabinetto.ministro@pec.interno.it

Ill.mo Ministro degli Affari Regionali
On. Enrico Costa
Ministero Affari Regionali
Roma
e.costa@governo.it


Oggetto: Regolamento SPRAR e direttive del Ministro dell’Interno.
Illustrissimo Presidente,
ci preme segnalarLe che il regolamento di cui all’oggetto è il risultato di un accordo tra Ministero dell’Interno ed Anci, accordo preso senza aver consultato la nostra Associazione che rappresenta i piccoli comuni con meno di 5000 abitanti.
In merito a tale argom   dettaglio

09-12-2016

SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE N. 129/2016

OGGETTO: SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE N. 129/2016 RELATIVA A DETERMINAZIONE DELLA RIDUZIONE DEL FONDO SPERIMENTALE DI RIEQUILIBRIO ANNO 2013. ISTANZA DI RIMBORSO AI MINISTERI DELL'ECONOMIA E FINANZE E DELL'INTERNO.

LA GIUNTA COMUNALE
PREMESSO CHE: - l'art. 16, comma 6, del decreto legge 6.7.2012, n. 95 (c.d. Spending Review) ha previsto per il 2013 la riduzione del fondo sperimentale di riequilibrio del fondo perequativo e dei trasferimenti erariali ai Comuni pari ad un ammontare complessivo di 2,25 miliardi di euro, da imputare a ciascun Comune in base alle quote delle spese sostenute per i consumi intermedi desunte dal sistema SIOPE; - il Comune di –---------------, per effetto del suddetto criterio di riparto, ha subito nel 2013 una decurtazione delle entrate erariali quantificabile in euro –------------, del tutto illegittima secondo i cr   dettaglio

06-12-2016

Comunicato stampa FRANCO COMINETTO: ANPCI TORINO SOSTIENE IL COMITATO SALVIAMO GLI OSPEDALI.

“La tutela della nostra salute è uno dei diritti costituzionali che come amministratori dobbiamo impegnarci a difendere. Per questo motivo siamo convinti che il sostegno al “Comitato Salviamo gli Ospedali e la sanità piemontese” sia un dovere etico e morale che la nostra associazione vuole assolvere per garantire la tutela della salute dei cittadini che rappresentiamo” lo dichiara Franco Cominetto, presidente Anpci Torino, riferendosi al neo costituito Comitato referendario regionale.

Il Comitato salviamo gli ospedali e la sanità piemontese ha come obiettivo l’indizione di un referendum regionale abrogativo della dgr n. 1-600 integrata con D.G.R. 1-924 del 23.1.2015, inerente la rivalutazione dei fabbisogni assistenziali regionali e la conseguente rideterminazione delle strutture organizzative e dei relativi posti letto.

“L’accorpame   dettaglio

02-12-2016

COMUNICATO DIRETTIVO NAZIONALE ANPCI 25 NOVEMBRE 2016

Il Dott. Riccardo Bizzarri Sindaco di Masi e componente del Direttivo Nazionale dell'ANPCI ha riferito su indicazione della Presidente Nazionale Anpci Franca Biglio in ordine alla situazione del contenzioso pendente davanti al Giudice amministrativo relativamente alla chiusura degli uffici postali da parte di Poste Italiane.
Al Direttivo nazionale del 25 novembre 2016 sono intervenuti anche, su invito gli Avvocati Gianfranco Berti e Sarah Pantanali di Ferrara, che hanno seguito, per il Comune di Masi Torello il contenzioso giudiziario.
Gli Avvocati Berti e Pantanali hanno precisato che, per quanto di loro competenza, gli uffici postali oggetto dei provvedimenti di chiusura da parte di Poste Italiane sono stati mantenuti sempre aperti e sono tuttora funzionanti in seguito, da ultimo, a pronuncia cautelare del Consiglio di Stato e in attesa del giudizio di merito.
  dettaglio

25-11-2016

AUDIZIONE ANPCI AL SENATO SULLA LEGGE DEI PICCOLI COMUNI

La Presidente

La Presidente


AUDIZIONE ANPCI AL SENATO SULLA LEGGE DEI PICCOLI COMUNI


Martedì 2 novembre la Presidente ANPCI, Franca Biglio, ed il Consulente, Vito Burgio, sono stati sentiti dalla 13^ Commissione Ambiente del Senato sul Disegno di Legge dei piccoli comuni, già approvato all’unanimità dalla Camera ed ora all’esame del Senato.

I rappresentanti ANPCI hanno illustrato la posizione dell’Associazione favorevole all’approvazione del Disegno di Legge che per la prima volta riconosce le peculiarità, le specificità e l’indispensabile ruolo dei piccoli comuni evidenziando, però, che il disegno di Legge, per essere operativo, abbisogna di correttivi riguardanti sia le somme da destinare per la realizzazione delle opere (molto esigue rispetto alle necessità: 100 milioni in 7 anni. Ricaduta   dettaglio

25-11-2016

AUDIZIONE ANPCI AL MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO

La Presidente

AUDIZIONE ANPCI AL MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO


Martedì 15 novembre la Presidente ANPCI, Franca Biglio, ha partecipato, su invito del Ministro Dario Franceschini, al tavolo di lavoro organizzato per mettere a sistema tutte le progettualità che incidono sullo sviluppo dei progetti culturali e turistici di tutela e valorizzazione dei Borghi Italiani, al fine di condividere i programmi e le strategie nazionali che si vogliono avviare per l’anno 2017. La Presidente ha voluto in primo luogo dare atto come i tristi e dolorosi eventi sismici del Centro Italia, che hanno rubato vittime innocenti e distrutto un patrimonio artistico e la storia millenaria di tanti piccoli comuni del centro Italia, abbiano acceso i riflettori su realtà di minore dimensione demografica purtroppo dimenticate e, per troppo tempo, trascurate.<   dettaglio

08-11-2016

Comune di Oglianico denuncia situazione che porterà al dissesto

Segnalazione

>> leggi il documento allegato

08-11-2016

ANPCI: audizione in Senato DdL Piccoli Comuni.

La Presidente


AUDIZIONE ANPCI AL SENATO SULLA LEGGE DEI PICCOLI COMUNI


Martedì 2 novembre la Presidente ANPCI, Franca Biglio, ed il Consulente, Vito Burgio, sono stati sentiti dalla 13^ Commissione Ambiente del Senato sul Disegno di Legge dei piccoli comuni, già approvato all’unanimità dalla Camera ed ora all’esame del Senato.

I rappresentanti ANPCI hanno illustrato la posizione dell’Associazione favorevole all’approvazione del Disegno di Legge che per la prima volta riconosce le peculiarità, le specificità e l’indispensabile ruolo dei piccoli comuni evidenziando, però, che il disegno di Legge, per essere operativo, abbisogna di correttivi riguardanti sia le somme da destinare per la realizzazione delle opere (molto esigue rispetto alle necessità: 100 milioni in 7 anni. Ricaduta   dettaglio

10-10-2016

REFERENDUM COSTITUZIONALE: E SE IL 4 DICEMBRE NEVICASSE?

I Comuni in Italia al 2015 sono 8047. Quelli sotto i 5000 abitanti, a gennaio 2015, risultavano essere 5651 di cui il 60% (3358) montano ed il 56% localizzato in tre regioni del nord: Piemonte 1067, Lombardia 1627, Veneto 576.
Nei piccoli comuni con meno di cinquemila abitanti vivono attualmente oltre dieci milioni di italiani con prevalenza di persone anziane. Il 30% circa degli elettori in quei paesi è al di sopra dei 65 anni.
Se il 4 dicembre, data scelta per la consultazione referendaria, una perturbazione atlantica o siberiana interessasse le alpi con nevicate o maltempo persistente, quanti di quei cittadini anziani (molti residenti in frazioni, anche parecchio distanti dal capoluogo) andrebbero a votare ? Il buon senso e la preservazione della salute (con la sanità che eroga sempre meno servizi gratuitamente dato che varie prestazioni di piccola chirurg   dettaglio

06-10-2016

“Togliere ai grandi, per dare ai piccoli”!

LA PRESIDENTE -LETTERA APERTA

Al Signor Ministro dell’Interno
On. Angelino Alfano
Piazza del Viminale
00184 Roma

e, p.c. Al Ministro Affari Regionali
On Enrico Costa
Via della Stamperia
00184 Roma
oggetto: “Togliere ai grandi, per dare ai piccoli”!

Al Viminale il nuovo Piano nazionale d’accoglienza lo sintetizzano così: «Alleggeriremo le metropoli, come Roma e Milano, pretendendo che tutti, anche i paesi più piccoli, facciano il loro». Nessuno sarà escluso. I comuni verranno divisi in tre gruppi: quelli fino ai 2.000 abitanti, quelli con più di 2.000 abitanti e città metropolitane. Le quote? Massimo 5 migranti per i primi, 2,5 ogni mille abitanti per i secondi, “solo” 1,5 profughi ogni mille residenti per i comuni metropolitani. Chi collaborerà verrà premiato con deroghe al blocco delle a   dettaglio

21-09-2016

DOCUMENTO FINALE ASSEMBLEA NAZIONALE ANPCI CHIES D’ALPAGO

Restituire le risorse e la dignità istituzionale ai piccoli Comuni, autentici pilasti di DEMOCRAZIA partecipata a diretto contatto con i cittadini.


Nei giorni 9-10-11 settembre 2016 a Chies D’Alpago si è tenuta la XVII Assemblea Nazionale dei Piccoli Comuni e la XII Festa Nazionale dei Piccoli Comuni. Al termine dei lavori è stato approvato unanimemente il seguente documento.

“Quest’anno i piccoli Comuni si sono dovuti confrontare, oltre che con tutte le problematiche già esistenti, con il pareggio di competenza anche per i comuni sotto i 1000 abitanti, 60 nuovi adempimenti per lo più inutili, con il nuovo codice degli appalti che consta di 220 articoli che abbisognano di 50 decreti attuativi, con l’incertezza dei trasferimenti compensativi di IMU e TASI, con le varie proposte di accorpamento obbligatorio.

16-09-2016

Cari colleghi,

sto cercando di mettermi in contatto con i piccoli comuni terremotati, ma è impossibile. Lo stesso sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, caro amico e componente del Direttivo Nazionale ANPCI, non risponde al cellulare. Fortunatamente sono in contatto con Nicola Verruzzi, sindaco di Montieri, il quale è riuscito a parlargli e mi riferisce che Sergio è distrutto. Nicola mi suggerisce di dirvi che in questo momento non è opportuno muoversi, di non inviare beni di prima necessità, di non cercare di raggiungere Amatrice per motivi di viabilità.
La raccolta fondi diventa quindi la priorità per cofinanziare progetti di ricostruzione. Amatrice, come gli altri comuni, deve essere ricostruita dov’è. Verso metà settembre andremo personalmente da Sergio, parleremo con tutti i sindaci coinvolti, faremo una conferenza stampa per inf   dettaglio

16-09-2016

IL PAESE CHE VA AL ROVESCIO E LA VERGOGNA

L’ANPCI esterrefatta, fa propria la nota del Sindaco di Inverno e Monteleone, Enrico Vignati, referente ANPCI Pavia e componente del Direttivo Nazionale “ Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia”
Grazie Biglio.

“Sono profondamente indignato da ciò che i media stanno mandando in onda tentando di spiegare le cause di questo terremoto e soprattutto indicandone i colpevoli con processi in diretta. Per un Sindaco che si trova ad affrontare una situazione simile mettendo in campo tutte le sue energie e sempre sotto i riflettori delle televisioni sarebbe necessaria non solo comprensione ma, e soprattutto, poter lavorare con serenità. L'amico e collega Sergio Pirozzi si trova invece sul banco degli imputati per il crollo della scuola, i fondi che non avrebbe utilizzato, ecc. Tutto ciò è semplicemente vergognoso, soprattutto se queste   dettaglio

Facebook You Tube

Pagina generata in 0.67274689674377 secondi