Comunicazioni della Presidenza

13-05-2015

Piano di rimodulazione degli Uffici Postali Comunicato della Presidente Anpci

PIANO RIMODULAZIONE UFFICI POSTALI: DETERMINAZIONI.
PREMESSO CHE:
- Poste Italiane ha approvato un Piano di rimodulazione degli Uffici Postali che dovrebbe adeguare l’offerta all’effettiva domanda sul territorio tenendo fermo il principio della centralità del cittadino e della massima attenzione per le sue esigenze;
- detto piano, sempre secondo Poste Italiane, sarebbe stato definito in conformità con il vigente Contratto di Programma e con la normativa che stabilisce particolari garanzie per i Comuni caratterizzati da una natura prevalentemente montana del territorio e dalla scarsa densità abitativa;
- pertanto con detto piano Poste Italiane recepirebbe le indicazioni del Presidente dell’AgCom, Angelo Marcello Cardani, che con una sua lettera, obbliga Poste “a garantire la fruizione del servizio postale nelle zone disagiate anche a fronte di volumi di traffico molto bassi”;
RILEVATO che invece il solo Piemonte rischia di fatto che una quarantina di uffici siano chiusi e più di 130 sportelli di piccoli comuni non funzioneranno più a tempo pieno bensì soltanto due o tre volte a settimana, venendo cos&ig   dettaglio

Allegati:

Scarica il pdf

13-05-2015

“IL FLOP DELLE UNIONI”. LO ABBIAMO GRIDATO AI QUATTRO VENTI

Con forza sulla base di seri ed approfonditi studi. Non ci eravamo sbagliati: ora, dalla relazione della corte dei conti, emerge in modo chiaro che avevamo ragione. Mentre da un lato vengono costantemente tagliate le risorse ai comuni, dall’altro lato lo stato e le regioni continuano a finanziare strumenti associativi fallimentari. Evviva il regime di spending review strozza comuni!

Cari colleghi leggete: molto interessante!

Un caro saluto franca biglio

29-04-2015

Prefetto di Cuneo-Comunicato

L’ANPCI chiede la composizione di un tavolo tecnico presso il Ministero dell’Interno per discutere sull’ASSOCIAZIONISMO OBBLIGATORIO di cui alla legge 56/2014 (DELRIO) dando anche suggerimenti e facendo proposte nello spirito collaborativo sempre dimostrato dai Sindaci dei Piccoli Comuni

29-04-2015

da Corriere delle Alpi: L'Anpci L’associazione piccoli comuni “acquista” Seren e Arsiè

21 aprile 2015

SEREN DEL GRAPPA. Anche Seren del Grappa e Arsiè guardano con speranza all'Associazione nazionale dei piccoli comuni italiani (Anpci) come presidio efficace di difesa dei diritti di autogoverno degli enti minori. «Con il sindaco Luca Strappazzon abbiamo incontrato la direzione nazionale dell'Anpci per esortare un'azione comune in difesa della gestione amministrativa, che nei comuni montani è l'ultimo baluardo prima che il disagio sociale esploda», si sfoga il sindaco di Seren Dario Scopel, «è necessario combattere la logica del continuo taglio di risorse, oltre che rinnegare il dogma dell’eliminazione dei piccoli Comuni perchè economicamente non valida e condotta con il solito modo d’agire confuso.
I virtuosi devono essere premiati, anche se piccoli, questo deve essere il modus operandi», tuona il primo cittadino, «i nostri cittadini non sono di serie B. È chiaro che se vogliamo bene al nostro territorio dobbiamo combattere contro una visione miope che li destinerà, in particolare quelli marginali, a essere dimenticati ed abbandonati». L'incontro è stato anche il pretesto per un   dettaglio

11-04-2015
Corso Infortunio

Corso Infortunio

Corso informativo di Primo Soccorso

Giovedì 9 e 16 Aprile alle ore 20.15 alle 23.30

09-04-2015

IMPORTANTE INCONTRO a Marsaglia sulla defibrillazione

Giovedì 9 aprile 2015, dalle ore 21,00 alle ore 23,30 presso il salone polivalente del Comune di Marsaglia, avrà inizio il corso di pronto soccorso organizzato con ANPAS di Cuneo.
Sarà presente il Presidente della Ditta PROGETTI Srl con sede a Trofarello (TO), Dottor Cesare Mangone.
La PROGETTI Srl è una società da anni impegnata nel settore delle cardioprotezioni dei Comuni attraverso la vendita del DEFIBRILLATORE Rescue SAM, di propria produzione, e dei corsi per l’utilizzo stesso. Un apparecchio “salvavita” particolarmente indispensabile nei piccoli comuni purtroppo distanti dal loro primo presidio ospedaliero di riferimento. L’ANPCI, pertanto, dopo varie valutazioni relativamente alla serietà della Ditta e alla bontà del prodotto, ha stipulato apposita Convenzione con la PROGETTI Srl del Dottor Mangone che prevede agevolazioni di acquisto per i Comuni aderenti ad ANPCI.
La Presidente Franca Biglio

27-03-2015

RICORSO al TAR

Tra le iniziative intraprese quella del ricorso al TAR per l'annullamento della Circolare Ministeriale che impone ai Prefetti di diffidare i Sindaci inadempienti e di nominare i Commissari Prefettizi.

>> Scarica i documenti per l'adesione

24-03-2015

CONVOCATO Direttivo Nazionale

GIOVEDI' 26 marzo 2015

Giovedì 26 marzo 2015
Convocato il Direttivo Nazionale a Roma

16-03-2015

Codice Appalti: Audito l'Anpci al Senato

Senato VIII Commissione DDL 1678 Codice Appalti Audizione Anpci

La delegazione dell’Anpci è stata oggi ricevuta in Senato dalla VIII Commissione lavori Pubblici, Ecologia etc.
Presidente della Commissione il Senatore Matteoli ha ascoltato insieme agli altri senatori presenti la posizione dell’Anpci .....

>> continua a leggere scarica documento allegato

16-03-2015

Nuovo Codice degli Appalti.Osservazioni ANPCI

DDL A.S. n. 1678 Osservazioni ANPCI

Il testo come sempre è gravido di buoni propositi, ispirati da normative europee che guardano fideisticamente alla concorrenza e alla trasparenza e dalla cocciuta convinzione che la corruzione si combatte con la carta, e che probabilmente si trasformeranno, in sede di parto, in disposizioni, incomprensibili e inapplicabili alle nostre piccole e sane realtà locali. Noi chiediamo semplicemente.....

>> continua leggi il documento allegato

05-03-2015

Fusioni convenienti? Il campione di Comuni indicato nello studio è talmente ridotto da inficiare le conclusioni

PROGRAMMA DI SOPPRESSIONE DEI PICCOLI C0MUNI
il Ministero dell’Interno ordinò che riferissero tutti i casi di COMUNI con gravi disfunzioni. Ufficialmente per creare un «archivio scientifico», ma con il chiaro intento di operare le necessarie “FUSIONI”. Dovevano essere segnalati tutti i COMUNI piccoli nei quali sia sospetta una grave disfunzione.
Nello svolgimento del programma si utilizzarono numerosi metodi di dissimulazione. Molti SINDACI, erano, per ovvi motivi, contrari. I SINDACI venivano informati che i loro COMUNI sarebbero stati portati in «sezioni speciali cosiddette unioni» dove avrebbero potuto ricevere migliori ed innovative soluzioni. I COMUNI inviati presso questi centri venivano tenuti «in osservazione» per un periodo, e poi eliminati....

>> continua a leggere l'allegato

05-03-2015

Non è detto che le fusioni consentano risparmio" osserva la Presidente Biglio

IL PRESIDENTE
Ho letto su “Italiaoggi” del 2 marzo scorso il suo articolo:“ Con le fusioni i comuni risparmierebbero” e rilevo quanto segue.
o studio svolto dal valentissimo dottor Verde è serio e scientificamente documentato, ma, come precisato dallo stesso autore, esamina un campione piccolissimo di comuni ( 6%) e trattasi di studio teorico, ma come tutti gli studi teorici non tiene conto delle varie realtà. -Tutti i corpi cadrebbero a terra nello stesso modo, se non ci fosse l’attrito dell’aria- ,sosteneva Galileo......
>> continua a leggere scarica l'allegato

02-03-2015

Molte rivendicazioni dell'Anpci riconosciute dalle istituzioni.

Conferenza Stato Regioni Città e Autonomie locali

>>Leggi il documento allegato

Allegati:

Scarica il pdf

19-02-2015

Piano di informatizzazione: uno strumento efficace o solo l'ennesimo adempimento?

dal Sindaco del piccolo comune di Rovolon

Facebook You Tube

Pagina generata in 0.6327440738678 secondi