Comunicazioni dalle regioni

24-02-2015

dall'Irpinia un appello ai parlamentari per esonerare dall'IMU agricola anche i terreni dei Comuni parzialmente montani e quelli danneggiati da varie calamità

Il coordinatore regionale dell'Anpci Campania Antonio Bossone ha lanciato un appello ai parlamentari impegnati da qui a martedì per la definizione delle norme in merito all'Imu agricola in Commissione Finanze a Palazzo Madama relativamente al decreto legge 24 gennaio 2015 n.4: escludere dal pagamento dell'Imu agricola i comuni ad alto rischio idrogeologico e quelli che hanno subito danni al raccolto determinati dalle emergenze o da infezioni come il cinipide della castagna. Abbiamo ritenuto come Anpci necessario sollecitare, in prossimità dell'approvazione in Commissione al Senato di questo provvedimento, la possibilità che vi sia l’esclusione dei tanti terreni anche se parzialmente montani ma ubicati in quelle aree interne particolarmente depresse e soggette a particolari condizioni di degrado anche per cause di dissesto idrogeologico. Occorre una riclassificazione operosa che dia credibilità all’esclusione mentre diverse aree sono state incluse, forse erroneamente, a godere di benefici senza averne i requisiti ma solo per l’appartenenza a Comuni dichiarati interamente montani anche ricadenti in riva al mare. Qual è il vero ri   dettaglio

Facebook You Tube

Pagina generata in 0.32755494117737 secondi