Archivio Battaglie

24/01/2004 Continua la mobilitazione

24 agosto 2010
CONTINUA LA MOBILITAZIONE Gli organi direttivi dell’ANPCI e dell’ANCI si sono riuniti in Roma il 21.01.04 per esaminare congiuntamente il testo del provvedimento relativo al superamento del secondo mandato. I Presidenti BIGLIO e TORCHIO hanno preso atto dell’impegno unanime dei parlamentari intervenuti: Senatori COLETTI e BATTISTI (Margherita), VITALI (D.S.), Sottosegretario On. DELFINO e Dott. GRAZIANO (U.D.C.) per la sollecita approvazione di un provvedimento limitato esclusivamente al superamento del secondo mandato almeno per i Comuni fino a 5.000 abitanti. Nel corso della riunione è emersa la necessità di poter conferire rapidissimamente con il Presidente PASTORE e con il Relatore FALCIER. La richiesta è stata prontamente accolta e, nel primo pomeriggio, durante la rapida audizione, i Senatori FALCIER e MAFFIOLI hanno fornito assicurazione che martedì 27.01.04 la questione del mandato sarà riportata in Commissione per giungere poi rapidamente all’esame dell’Aula. I rappresentanti dei Comuni hanno espresso forte preoccupazione per il clima di tensione che, a causa dei tempi ormai strettissimi, si sta venendo a creare tra i Sindaci. Ogni ragionevole limite di tempo e di pazienza nell’inutile attesa di un responso da parte delle forze politiche in riferimento a quanto previsto dall’art. 51 del D.Lgs. 267/2000 è stato ormai abbondantemente superato. Anche gli appelli del Presidente della Repubblica CIAMPI e della Camera CASINI, a tutt’oggi, sono rimasti inascoltati. Il Consiglio Direttivo dell’ANPCI riunitosi il 22.01.04 esprime profonda insoddisfazione nei confronti dei contenuti del D.D.L. 132 attualmente in Commissione che prevede un limite di abitanti assolutamente insufficiente a soddisfare le esigenze vere dei Piccoli Comuni. La richiesta avanzata dall’ANPCI si collega alle norme già varate dalle regioni a statuto speciale Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta, relativamente al superamento del limite del secondo mandato. L’ANPCI pertanto, ritiene non più procrastinabile l’esame del D.D.L. unificato presente alla Prima Commissione Affari Costituzionali del Senato, e ravvisa l’urgente necessità di abbattere la disparità creatasi nel sistema delle candidature a Sindaco di Comuni di una stessa Nazione abrogando una norma che limita la libertà sia all’elettorato attivo che a quello passivo. Rendere omogeneo il sistema elettorale a livello nazionale consente di non disperdere esperienze e cultura acquisita nel corso dell’impegnativa gestione dei piccoli governi locali. Se, entro la fine del corrente mese, ancora perdurasse il clima di incertezza, l’ANPCI per non disperdere questo notevole patrimonio di conoscenze, valuterà di prendere seriamente in considerazione l’ipotesi già avanzata da numerosi amministratori locali: di proporre la diretta partecipazione al prossimo rinnovo delle Amministrazioni Provinciali ed alle Europee presentando delle liste autonome composte dai Sindaci dei Piccoli Comuni. Marsaglia, 23 Gennaio 2004 IL PRESIDENTE F.to Franca BIGLIO ULTIMA ORA A tutti i Sindaci dei Piccoli Comuni Italiani Con estrema soddisfazione e profondo senso di gratitudine nei confronti di quelle Forze Politiche che con maggiore determinazione hanno sostenuto la nostra battaglia Vi comunico che in data odierna il Vertice di Maggioranza ha raggiunto l’accordo per il superamento del limite di mandato per i Sindaci dei Comuni fino a 3000 abitanti. Seguiranno precise e dettagliate informazioni che verranno pubblicate sul sito www.ANPCI.it che siete caldamente invitati a consultare con assiduità. Marsaglia, 17 Febbraio 2004 IL PRESIDENTE F.to Franca BIGLIO SE ANCORA NON L'HAI FATTO VEDI DI ISCRIVERTI AL PIU' PRESTO ALL'ANPCI

Facebook You Tube

Pagina generata in 0.16182994842529 secondi